Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Assemblea Verdi liberali: no a autodeterminazione e sorveglianza

Riuniti oggi a Sursee (LU) in assemblea, i delegati dei Verdi liberali (PVL) hanno espresso forte sostegno al progetto di iniziativa popolare contro le esportazioni di armi verso paesi in cui sono in atto conflitti interni. Lo indica il partito stesso in una nota.

"Le esportazioni di armi verso i paesi in guerra civile non sono compatibili con la nostra tradizione umanitaria e la nostra neutralità", ha dichiarato il consigliere nazionale Beat Flach (AG) all'assemblea.

Affrontando i temi in votazione il prossimo 25 novembre, i delegati hanno respinto all'unanimità l'iniziativa popolare "Il diritto svizzero anziché giudici stranieri (Iniziativa per l'autodeterminazione)" dell'UDC. Il testo non farebbe altro che portare incertezza giuridica al nostro paese, si legge nella nota.

La base del partito, al termine di una lunga discussione, ha anche deciso - contrariamente a quanto proposto dal comitato direttivo - di respingere la modifica di legge che consente la sorveglianza degli assicurati. Secondo una maggioranza dei delegati, i punti critici della legge non possono essere considerati irrilevanti.

Infine, i presenti hanno deciso di appoggiare l'iniziativa popolare "Per la dignità degli animali da reddito agricoli (Iniziativa per vacche con le corna)": a loro modo di vedere gli aspetti positivi della proposta sono di gran lunga superiori a quelli negativi.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.