Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS) sta allestendo il monitoraggio "Continuità dell'integrazione professionale", visto che nel 2015 sono nuovamente aumentati i provvedimenti in tal senso attuati dall'Assicurazione invalidità (AI).

Secondo i primi risultati, il numero delle nuove rendite AI rimane stabile, attestandosi anche l'anno scorso a 14 000.

Dal 2003, anno del picco di 28 200 nuove rendite ponderate, il numero di queste ultime è diminuito di circa il 50%; dal 2012 si è stabilizzato al livello di circa 14 000 unità l'anno, spiega in un comunicato odierno l'UFAS.

Nel gennaio 2016 si registravano 222 000 rendite correnti, il che corrisponde a un calo di 3700 rendite ponderate rispetto all'anno precedente (-1,6 %); rispetto al livello record segnato nel gennaio 2006, la diminuzione è del 14%.

Dal bilancio della lotta agli abusi assicurativi nell'AI per il 2015 emergono cifre stabili dal 2013. Gli uffici AI cantonali hanno iniziato a introdurre una lotta agli abusi assicurativi professionale e uniforme nell'agosto del 2008. Le cifre degli ultimi anni mostrano che la fase di sviluppo è terminata e la procedura si è ormai consolidata, secondo l'UFAS.

Se dal 2003 al 2012 il numero delle nuove rendite si è dimezzato, dal 2008 l'AI attua ogni anno un numero molto più elevato di provvedimenti d'integrazione professionale (+4,6 % dal 2014 al 2015). Questi dati riflettono la fondamentale reimpostazione dell'AI, che da un'assicurazione di rendite si è trasformata in una finalizzata all'integrazione. Le cifre disponibili confermano il successo dei provvedimenti d'integrazione.

L'UFAS sta allestendo il monitoraggio "Continuità dell'integrazione professionale" per permettere di seguire il percorso degli assicurati per quanto concerne la loro attività lucrativa, il reddito conseguito e la loro situazione della rendita sull'arco di più anni. Un'analisi approfondita dovrebbe essere disponibile nel 2017, fa sapere l'UFAS.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS