Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dal primo gennaio l'assicurazione di base rimborserà nuovi metodi terapeutici per la cura delle vene varicose che possono essere eseguiti ambulatorialmente. Dall'estate inoltre i ragazzi potranno farsi rimborsare il vaccino contro i virus del papilloma umano.

Finora solo gli interventi chirurgici per le vene varicose erano rimborsati. Dal prossimo anno invece anche i costi per il trattamento mediante laser o radiofrequenza saranno assunti dall'assicurazione di base visto che è stata dimostrata la loro efficacia a lungo termine.

I nuovi trattamenti che possono essere praticati ambulatorialmente permetteranno di risparmiare visto che non necessitano di ricovero ospedaliero, precisa un comunicato del Dipartimento federale dell'interno.

L'assicurazione di base già oggi rimborsa i costi della vaccinazione di ragazze contro i virus del papilloma umano (HPV) se effettuata nel quadro di programmi cantonali. Dal primo luglio 2016 anche i ragazzi fra gli 11 e i 26 anni potranno essere rimborsati con un importo forfettario.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS