Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nonostante il contesto difficile le compagnie assicurative sono riuscite a confermare le loro posizioni nel 2015: a causa dei tassi di interesse negativi nel settore vita gli affari sono stagnati, ma nel comparto danni i premi sono aumentati dello 0,5%.

La progressione ha interessato in particolare i segmenti dei veicoli a motore (+1,2%) e dell'assicurazione incendi, danni della natura e danni materiali (+1,3%), ha spiegato l'Associazione svizzera d'assicurazione (ASA) in una conferenza stampa a Zurigo.

Meno dinamico è risultato lo sviluppo degli affari vita. L'ASA parla di una stagnazione dei volumi. Nel settore collettivo i premi sono aumentati dello 0,7%, mentre in quello individuale si è registrato un calo del 2,2%. Considerato il basso livello dei tassi per gli assicuratori è difficile garantire una remunerazione attraente per i nuovi contratti, spiega l'ASA.

L'organizzazione auspica meno oneri normativi, facendo leva sulla sua importanza per l'economia svizzera: con 49'000 dipendenti contribuisce infatti per il 4,2% al prodotto interno lordo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS