Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli assicuratori svizzeri hanno proseguito la loro crescita l'anno scorso continuando a registrare affari solidi. Nonostante la situazione monetaria difficile e i bassi tassi di interesse, il settore segna volumi di premi in rialzo dell'1,5% nell'assicurazione danni e dell'1,8% per gli affari vita.

Come nel 2011, la crescita è stata garantita dalle assicurazioni danni e vita collettiva, mentre il rallentamento osservato negli affari vita individuale si è attenuato, ha indicato oggi in una conferenza stampa a Zurigo Urs Berger, presidente dell'Associazione svizzera d'Assicurazioni (ASA).

L'incremento del settore danni dipende fortemente dall'evoluzione favorevole registrata nell'assicurazione dei veicoli a motore, i cui premi sono progrediti del 2,5% nel 2012, così come dai contratti che coprono gli incendi, i danni naturali e le altre assicurazioni cose (+3,7%).

Quanto alle coperture malattia e incidenti, il volume dei premi si è leggermente irrobustito dello 0,7% sotto l'impulso della progressione dell'1,7% registrata dai premi raccolti da parte degli assicuratori malattia. Sono invece calati gli affari legati agli incidenti (-2,1%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS