Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dal bilancio globale delle assicurazioni sociali emerge un'eccedenza di 20,3 miliardi di franchi nel 2013. Solo l'assicurazione malattie (AMal) ha registrato un lieve deficit, indicano i dati pubblicati oggi dall'Ufficio federale delle assicurazioni sociali.

Le entrate (169,5 miliardi) sono aumentate maggiormente rispetto alle spese (149,2 milioni), ciò che ha portato a un risultato in crescita del 9,6% rispetto al 2012. Alla fine dell'anno in rassegna, il capitale finanziario ha superato per la prima volta gli 800 miliardi di franchi (807).

In dettaglio, il risultato dell'AVS è stato di 700 milioni di franchi, per un capitale di 43,1 miliardi. Quello della previdenza professionale (PP) è stato pari a 17,2 miliardi, per un capitale di 712,5 miliardi. Solo l'AMal ha registrato un risultato in calo (-300 milioni), per un capitale a fine 2013 di 12,1 miliardi di franchi.

L'assicurazione invalidità (AI) ha toccato i 600 milioni di franchi, per un capitale negativo di -8,8 miliardi. I conti dell'assicurazione disoccupazione si cono chiusi in progressione di 600 milioni, mentre il capitale è rimasto negativo a -2,9 miliardi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS