Tutte le notizie in breve

L'Associazione svizzera inquilini (ASI) invita i proprietari a diminuire spontaneamente gli affitti. Nel caso in cui ciò non avvenga, l'organizzazione esorta i locatari ad attivarsi per pretendere la riduzione e per far valere i propri diritti.

Con l'abbassamento del tasso di riferimento all'1,5% la maggior parte degli inquilini ha diritto a una riduzione della pigione, scrive in un comunicato odierno l'ASI.

Secondo l'associazione ogni riduzione del tasso di riferimento comporta una riduzione della pigione del 3% circa. Dal 2009 ad oggi gli affitti avrebbero dovuto abbassarsi di 7 miliardi di franchi, in realtà sono aumentati di 2,5 miliardi.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve