Navigation

ASTAG: usare TTPCP per ampliamento strade

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 maggio 2011 - 14:55
(Keystone-ATS)

L'Associazione svizzera dei trasportatori stradali (ASTAG) vuole che la tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP) venga usata per ampliare le strade. I delegati riuniti oggi a San Gallo si sono espressi contro un'iniziativa popolare dell'Associazione traffico e ambiente (ATA) e il relativo controprogetto del Consiglio federale.

L'iniziativa "Per i trasporti pubblici" e il controprogetto vogliono sottrarre ancor più fondi al traffico stradale di quanto avvenga già oggi, ha affermato stamani il presidente dell'ASTAG e consigliere agli Stati Adrian Amstutz (UDC/BE) davanti ai delegati. Senso e scopo dei due testi sono gli stessi: "la strada deve pagare per la ferrovia". Ma sono stati fatti i conti senza l'oste, ha ammonito.

Il trasporto stradale è indispensabile per il rifornimento, lo smaltimento e la distribuzione capillare, ha aggiunto Amstutz, quindi è necessario un ampliamento futuro dell'infrastruttura stradale, adeguato al bisogno, nei cantoni e nei comuni.

L'ASTAG critica poi il fatto che la Confederazione ponga esigenze sempre più severe ai futuri camionisti. "Al volante abbiamo bisogno di professionisti, non di professori", ha sostenuto il presidente dell'organizzazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?