Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le automobili elettriche non sono la soluzione miracolo per lottare contro il riscaldamento climatico dato che una gran parte della corrente continua ad essere prodotta da centrali a carbone e con il nucleare. Per questo, anche quest'anno in cima all'EcoMobiLista dell'Associazione traffico e ambiente (ATA) figurano veicoli ibridi o mossi dal gas naturale.

La guida dell'ATA all'acquisto di un'auto valuta i vari modelli secondo le loro emissioni di CO2, sostanze inquinanti, e il rumore. Quest'anno la classifica è dominata ex aequo da un modello ibrido, il Lexus CT 200h, e da uno con il gas naturale come carburante, la Fiat 500 turbo MTA.

Jürgen Resch, direttore dell'organizzazione ambientalista tedesca Deutsche Umwelthilfe, "nell'attuale fase di transizione" giudica il potenziale delle auto ibride "molto più significativo" di quelle elettriche. Per la loro alimentazione è a suo avviso necessario ricorrere troppo all'energia di origine atomica e fossile (carbone). Per questa ragione l'ATA si oppone al sovvenzionamento generalizzato delle vetture elettriche.

L'EcoMobiLista può essere consultata sul sito http://www.ata.ch/it/i-nostri-temi/ambiente-e-clima/ecomobilista.html (solo in tedesco e francese).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS