Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Poliziotti israeliani esaminano la scena dell'attacco.

KEYSTONE/AP/MAHMOUD ILLEAN

(sda-ats)

Un israeliano è morto oggi dopo essere stato accoltellato da un palestinese all'ingresso del principale centro commerciale del Gush Etzion, una zona di insediamento ebraico vicina a Betlemme (Cisgiordania).

Lo ha riferito la radio statale israeliana secondo cui l'assalitore è stato ferito dagli spari di una guardia civile. Secondo l'esercito si tratta di un attentato, ipotesi questa che crea allarme per nuovi attacchi ad opera di lupi solitari.

Immagini di una telecamera di sicurezza del centro commerciale di Gush Etzion - rilanciate dalla televisione israeliana - mostrano l'assalitore mentre attende con calma in un parcheggio il momento opportuno di passare all'attacco, per colpire poi alla schiena la sua vittima. Ne segue una breve colluttazione dopo la quale l'assalitore palestinese tenta la fuga ma è prontamente colpito da alcuni spari di due civili, uno dei quali in apparenza una guardia.

L'attentatore palestinese è stato identificato in Yusef Halil Ali Jabarin, di 17 anni, originario della cittadina di Yata presso Hebron, in Cisgiordania. La vittima sarebbe un uomo di circa 40 anni. La sua identità non è stata ancora divulgata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS