Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo l'attacco al Thalys Amsterdam-Parigi, il Belgio ha deciso di riorganizzare il suo sistema d'intelligence dal primo settembre per concentrarsi sul radicalismo e il terrorismo.

Lo riportano i media belgi, secondo cui verranno assunti anche 40 nuovi agenti per lavorare sul terreno.

Il servizio esterno della sicurezza di stato, che raccoglie le informazioni sul campo, avrà due nuove sezioni, appunto "radicalismo" e "terrorismo", mentre verranno eliminate le squadre speciali che finora si occupavano di sette e spionaggio industriale, attività che verrà portata avanti d'ora in poi da tutti i dipartimenti.

Anche nell'ambito del controspionaggio ci saranno dipartimenti separati 'ad hoc', mentre un'attenzione particolare verrà data anche alla cybersicurezza visto l'aumento degli attacchi informatici.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS