Navigation

Attivista ucciso, rimosso direttore carcere di Teheran

Il direttore della prigione di Fashafouyeh a Teheran è stato rimosso in seguito delle indagini sulla morte il mese scorso di un attivista detenuto, il 21enne Alireza Shir-Mohammad-Ali. Immagine d'archivio. KEYSTONE/EPA/ABEDIN TAHERKENAREH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 luglio 2019 - 09:47
(Keystone-ATS)

Il direttore della prigione di Fashafouyeh a Teheran, Mustafa Mohebi, è stato rimosso insieme ad altri due funzionari dell'istituto penitenziario a seguito delle indagini sulla morte il mese scorso di un attivista detenuto, il 21enne Alireza Shir-Mohammad-Ali.

Lo riporta il sito conservatore Mashregh.

Il giovane, che era stato condannato a otto anni di carcere per offese alle autorità e all'identità islamica del Paese, sarebbe stato ucciso da altri detenuti con un oggetto tagliente e pezzi di ceramica. La sua morte aveva provocato forte indignazione tra gli attivisti iraniani e le organizzazioni per la difesa dei diritti umani.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo