"Centinaia di migranti sono stati caricati sui carri merci a Zakany, nei pressi del confine tra Ungheria e Croazia, senza acqua né cibo": lo denunciano all'agenzia di stampa italiana ANSA volontari e attivisti ungheresi.

Le autorità "si sono giustificate dicendo di non avere treni passeggeri a disposizione" per il trasferimento verso il confine austriaco, a oltre 200 km.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.