Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È in aumento la popolazione di linci.

KEYSTONE/CHRISTIAN BRUN

(sda-ats)

La popolazione di linci che vive tra la Svizzera centrale e l'Oberland bernese è aumentata in modo considerevole negli ultimi tre anni. Lo scorso inverno nell'arco di 60 notti sono stati fotografati 15 esemplari adulti e uno giovane.

Settantasei trappole fotografiche hanno ripreso gli animali, che hanno potuto essere chiaramente identificati grazie al manto, informa un comunicato odierno congiunto dei cantoni Obvaldo e Nidvaldo.

Lo studio è stato realizzato dal centro Ecologia dei carnivori e gestione della fauna selvatica (KORA) in collaborazione con i servizi cantonali competenti nonché da volontari. Il territorio analizzato copre 1295 km2 tra i cantoni Obvaldo, Nidvaldo, Berna e Uri.

Gli autori ritengono che attualmente la densità di linci in questa regione ammonti a 2,5 esemplari adulti per 100 km2 di habitat ideale. Nel precedente studio svolto nell'inverno 2013/2014 era di 1,54. Nella zona osservata la densità si sta riducendo da ovest a est.

Il KORA studia a intervalli regolari la popolazione delle linci nelle otto zone di riferimento della Svizzera. Il sud del Giura presenta la più alta densità con 3,26 animali per 100 km2 di habitat ideale. All'estremo opposto si trova il nord del Vallese con una densità di 0,9 linci.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS