Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SYDNEY - Rockhampton, nel nord-est dell' Australia, la città più popolosa fra quelle colpite dalle inondazioni delle ultime settimane, oggi ha tirato un sospiro di sollievo: la piena del fiume Fitzroy che l'attraversa non ha raggiunto il livello ampiamente previsto di 9,4 metri, ma le autorità avvertono che è troppo presto per dire che il peggio sia passato.
Sembra infatti che la tregua sarà breve per la città di 77'000 abitanti, 600 km a nord di Brisbane, poiché l'ufficio meteorologico ha emesso un avviso di grave maltempo nelle aree del bacino del fiume.
Da oltre una settimana le autorità avevano indicato che la piena avrebbe raggiunto il culmine di 9,4 metri, ma da ieri il livello è rimasto a 9,2 metri, risparmiando molte abitazioni. Un livello che però scenderà di poco nei prossimi 10 giorni.
La piena ha costretto 500 residenti a lasciare le proprie case e circa 120 persone sono alloggiate stanotte nel centro di evacuazione, mentre centinaia di altre sono ospitate da familiari o amici.
I servizi di emergenza si preparano a gravosi compiti di recupero nei prossimi giorni. Interi quartieri sono sommersi, l'aeroporto rimane chiuso e la Bruce Highway, principale collegamento con l'esterno, è ridotta a un torrente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS