Tutte le notizie in breve

Due persone sono state uccise da squali in Australia Occidentale lo scorso anno (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/EPA AAP/DAVE HUNT

(sda-ats)

Sotto gli occhi della madre e delle due sorelline, una surfista di 17 anni è stata attaccata ieri pomeriggio da uno squalo presso una popolare spiaggia vicino a Esperance in Australia Occidentale, 700 km a sud di Perth.

Portata a riva dal padre che 'surfava' con lei, è stata subito soccorsa dai paramedici e ricoverata in condizioni critiche in ospedale, dove è morta poco dopo.

Il sergente di polizia Ben Jeffes ha elogiato gli sforzi dei soccorritori. "Le circostanze dell'attacco erano piuttosto orribili, ma i volontari e i servizi di emergenza sono stati veloci a rispondere. Purtroppo nonostante i loro migliori sforzi, la ragazza è venuta a mancare ieri sera", ha detto alla radio nazionale Abc. La spiaggia di Wylie Bay è stata chiusa e le acque sono pattugliate alla ricerca dello squalo.

Due persone sono state uccise da squali in Australia Occidentale lo scorso anno e nel 2014 presso la stessa spiaggia Di Kylie Bay un surfista è sopravvissuto all'attacco di due grandi squali bianchi ma ha perso parte delle braccia.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve