Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SYDNEY - Gli australiani andranno alle urne per elezioni anticipate il 21 agosto. Lo ha annunciato la nuova premier Julia Gillard in una conferenza stampa, poco dopo essersi recata dal governatore generale Quentin Bryce, a cui ha chiesto si sciogliere il parlamento ed emettere l'ordinanza di convocazione.
Julia Gillard, la prima donna a guidare il governo federale, e' stata nominata tre settimane fa dal gruppo parlamentare laburista che ha sfiduciato il suo predecessore, Kevin Rudd, dopo una serie di sondaggi negativi, e ha deciso di convocare al piu' presto la consultazione con l'obiettivo di avvantaggiarsi della "luna di miele" con gli elettori, che ha fatto risalire i consensi per il governo.
Dalla sua nomina, Julia Gillard non ha perso tempo nell'affrontare i nodi irrisolti che avevano danneggiato i consensi per il governo Rudd, di cui peraltro era vice premier. Ha presto raggiunto un accordo con le grandi compagnie minerarie, accordando profonde concessioni sulla ventilata tassa sui loro super profitti. Ha quindi affrontato con risultati finora incerti la questione dei richiedenti asilo che arrivano via nave e si prepara ad annunciare piani per affrontare il cambiamento climatico.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS