Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il premier australiano Malcolm Turnbull

Keystone/AP/ROD MCGUIRK

(sda-ats)

D'ora in avanti ai ministri del governo conservatore australiano sarà proibito avere relazioni sessuali con i propri dipendenti.

Lo ha annunciato il premier, Malcolm Turnbull, scottato dallo scandalo suscitato dal suo vice, Banraby Joyce, che, pur essendo sposato e con figli, aspetta un figlio dalla sua ex giovane collaboratrice Vikki Campion. Una vicenda che ha spinto parte del partito conservatore a chiedere a Turnbull la testa di Joyce.

Il primo ministro, scrive l'emittente pubblica australiana internazionale Abc, ha resistito a queste pressioni, ma ha stigmatizzato il comportamento del vicepremier come un "clamoroso errore di valutazione" che ha "innescato un gran polverone". Turnbull ha dichiarato che "con la sua condotta ha colpito sua moglie Natalie e le loro figlie con dolore e umiliazione terribili, e anche la sua nuova partner".

Il nuovo codice di condotta per i suoi ministri entra in vigore da oggi, ha detto Turnbull, che ha aggiunto che Joyce si prenderà un periodo di ferie dalla prossima settimana, per aggiustare le sue vicende personali e per trovare "una casa nuova per lui e la sua nuova partner e il loro bambino, atteso per aprile".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS