Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SYDNEY - Scienziati militari australiani e americani hanno eseguito oggi per la seconda volta con successo un test di un aereo ipersonico a più di quattro volte e mezzo la velocità del suono, dalla base missilistica di Woomera, nel remoto entroterra dell'Australia.
L'aereo senza pilota ha viaggiato a più di 5000 km/ora, ed il test aggiunge peso alla fattibilità di una nuova generazione di aerei ipersonici, capaci di ridurre da 24 a sole due ore i voli dall'Australia all'Europa.
Il ministro australiano per la scienza della difesa, Greg Combet, ha definito "pietra miliare scientifica" il collaudo di oggi, secondo di una serie di 10, dopo il primo condotto nel maggio dello scorso anno.
Il programma, detto Hypersonic International Flight Research Experimentation (Hifire), si concentra sulla scienza della tecnologia ipersonica e sul suo potenziale per la prossima generazione di sistemi aeronautici, ha spiegato. Per testare la tecnologia del volo ipersonico, il veicolo viene lanciato da un razzo attraverso l'atmosfera fino ad una quota di 200 km, per poi ripiombare a ipervelocità
Il funzionamento del motore detto scramjet è meccanicamente molto semplice: non ha parti mobili e ricava dall'atmosfera tutto l'ossigeno necessario per bruciare il carburante di idrogeno. Ciò lo rende più efficiente del motori convenzionali e dei razzi poiché non deve avere a disposizione riserve di ossigeno, quindi ogni veicolo potenzialmente potrà trasportare un maggiore carico utile.
Gli scramjet tuttavia non cominciano a funzionare finché non raggiungono una velocità cinque volte maggiore del suono, quando l'aria che passa attraverso il motore è sufficientemente compressa e calda per ottenere l'accensione, e la rapida espansione dei gas di scappamento crea la propulsione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS