Sconfitta storica per il governo conservatore australiano che perde la maggioranza di un solo seggio alla Camera, dopo le elezioni suppletive di sabato scorso nel seggio di Wentworth nei benestanti quartieri orientali di Sydney.

Ha prevalso l'indipendente Kerryn Phelps. Mentre continua il conteggio dei voti postali, dopo la distribuzione delle preferenze dei 16 candidati, Phelps prevale con il 51,1% sul 48,9% di Dave Sharma del partito liberale. Già presidente dell'Associazione australiana dei medici, lesbica e sostenitrice della comunità LGBTI (persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender e intersessuali), durante la campagna Phelps ha criticato duramente l'inattività del governo in materia di clima e la detenzione di richiedenti asilo, in particolare di bambini, in isole del Pacifico.

Il seggio si era reso vacante per le dimissioni dell'ormai ex primo ministro conservatore australiano Malcolm Turnbull, che ha lasciato il parlamento dopo essere stato sfiduciato fa dal gruppo parlamentare del partito liberale, al governo in coalizione con il partito nazionale.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.