Navigation

Australia a Israele, estradare ex preside per abusi sessuali

Il caso di Malka Leifer ha creato parecchio scalpore. KEYSTONE/AP/MAHMOUD ILLEAN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 24 ottobre 2019 - 10:55
(Keystone-ATS)

Il primo ministro conservatore australiano Scott Morrison ha promesso di chiedere al prossimo governo israeliano una rapida risoluzione di un caso di estradizione che si trascina ormai da cinque anni.

La vicenda riguarda l'ex preside donna di una scuola femminile ebraica ultra-ortodossa di Melbourne, accusata di 74 reati di abusi sessuali su minori e fuggita dall'Australia nel 2008.

Le dichiarazioni del premier seguono un suo incontro in Parlamento con le sorelle Dessi Erlich e Nicole Meyer, che hanno denunciato di aver subito abusi da parte di Malka Leifer quando era preside della Adass Israel School, e che da anni conducono una campagna per la sua estradizione. La 52enne Leifer aveva lasciato l'Australia quando erano emerse le denunce e il governo di Canberra aveva chiesto la sua estradizione a Israele già nel 2014.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.