Navigation

Austria: divieto accattonaggio quasi ovunque, multe salate

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 marzo 2011 - 13:31
(Keystone-ATS)

Più di 300 persone sono scese in piazza lo scorso fine settimana a Linz, in Alta Austria, chiedendo l'elemosina per protestare contro la nuova legge che impone il divieto di accattonaggio nel Land. Divieto che prossimamente sarà esteso praticamente a tutta l'Austria.

"Lottate contro la povertà, non contro i poveri", c'era scritto su un cartello dei dimostranti sfilati nel centro storico di Linz in segno di solidarietà con i mendicanti. Giovedì prossimo, il governo dell'Alta Austria introdurrà probabilmente in via ufficiale il nuovo divieto. Per l'accattonaggio organizzato sono previste multe fino a 720 Euro.

A Vienna il divieto esiste già da tempo: dall'estate 2010 non si può più mendicare sia come attività commerciale che nelle forme di accattonaggio aggressivo o con bambini.

In Tirolo sono previste multe fino a 360 euro e l'arresto fino a due settimane. Nel Burgenland il divieto prevede multe fino a 1.100 euro. Gli altri Laender stanno anche mettendo a punto delle leggi sul divieto di mendicare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.