Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Più di 300 persone sono scese in piazza lo scorso fine settimana a Linz, in Alta Austria, chiedendo l'elemosina per protestare contro la nuova legge che impone il divieto di accattonaggio nel Land. Divieto che prossimamente sarà esteso praticamente a tutta l'Austria.

"Lottate contro la povertà, non contro i poveri", c'era scritto su un cartello dei dimostranti sfilati nel centro storico di Linz in segno di solidarietà con i mendicanti. Giovedì prossimo, il governo dell'Alta Austria introdurrà probabilmente in via ufficiale il nuovo divieto. Per l'accattonaggio organizzato sono previste multe fino a 720 Euro.

A Vienna il divieto esiste già da tempo: dall'estate 2010 non si può più mendicare sia come attività commerciale che nelle forme di accattonaggio aggressivo o con bambini.

In Tirolo sono previste multe fino a 360 euro e l'arresto fino a due settimane. Nel Burgenland il divieto prevede multe fino a 1.100 euro. Gli altri Laender stanno anche mettendo a punto delle leggi sul divieto di mendicare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS