Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Austria accetterà un massimo di 80 domande di asilo al giorno al suo confine meridionale, meno della metà di quante ve ne sono ora.

Lo ha annunciato oggi la ministra austriaca dell'Interno, Johanna Mikl-Leitner, all'agenzia stampa nazionale Apa. Inoltre, ha aggiunto, sarà permesso l'ingresso di un massimo di 3200 migranti al giorno diretti verso la Germania. Queste misure entreranno in vigore venerdì.

Questo doppio tetto avrà validità "fino a nuovo ordine" e suddiviso a ore nel corso della giornata. Nel caso uno dei due limiti venisse superato, prosegue l'Apa, gli ingressi verranno temporaneamente sospesi.

Finora in Austria sono state presentate una media di 200 domande di asilo al giorno. Mikl-Leitner ha detto di non poter escludere che la nuova politica possa creare un affollamento a ridosso del confine con la Slovenia.

Per Mikl-Leitner "è importante che ciascun Paese sulla rotta balcanica agisca in maniera restrittiva alle frontiere".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS