Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il partito di estrema destra in Austria, la Fpoe dell'ex carismatico leader Joerg Haider, è diventato il primo partito. È quanto emerge da un sondaggio dell'Istituto Market pubblicato oggi sul quotidiano 'Der Standard'.

Dall'inchiesta emerge inoltre che in caso di elezioni la coalizione di governo fra socialdemocratici e popolari (Spoe-Oevp) non avrebbe più la maggioranza.

Stando al sondaggio commissionato dal quotidiano 'liberale', la Fpoe è data al 28%. Spoe e Oevp sono indicate entrambe al 23%, ovvero non avrebbero più la maggioranza in Parlamento per governare. Il sondaggio è stato condotto dopo le regionali domenica scorsa in Stiria e Burgenland dove Spoe e Oevp, pure alleate in grandi coalizioni come a Vienna, avevano subito forti perdite, mentre la Fpoe aveva registrato una avanzata storica.

Secondo un altro sondaggio sul settimanale 'Profil', il 39% degli austriaci è per una partecipazione della Fpoe a un governo federale (il 53% no). L'ultima volta che la Fpoe entrò in un governo a Vienna - quando Haider, deceduto nel 2008 in un incidente stradale, ne era ancora il leader - fu nel 2000. Ciò che costò all'Austria le sanzioni dell'Unione europea.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS