Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un processo che vale milioni: davanti al tribunale di Feldkirch (A) sono ripresi oggi i dibattimenti nel contenzioso che oppone la società Casino Austria a un 26enne svizzero. Il giovane sostiene di aver diritto a 43 milioni di euro, avendo vinto nel marzo 2011 a Bregenz (A) il jackpot azionando una macchinetta mangiasoldi.

I gestori del casinò hanno finora rifiutato di versare la vincita, affermando che ci si trova di fronte a un errore informatico e che dall'apparecchio in questione, al massimo, si potevano ottenere 4500 euro. Il 26enne non vuole però sentir ragioni e chiede quanto ritiene gli sia dovuto.

La prima comparizione davanti ai giudici risale a gennaio. Stando all'avvocato dello svizzero per risolvere la vertenza la società Casinos Austria aveva offerto 500'000 euro, un importo giudicato però insufficiente dalla controparte.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS