Navigation

Auto: crollano le nuove immatricolazioni a marzo

La crisi legata al coronavirus si ripercuote sul mercato automobilistico svizzero. Immagine d'archivio. KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 aprile 2020 - 11:29
(Keystone-ATS)

Inevitabilmente, la crisi legata al coronavirus si ripercuote sul mercato automobilistico svizzero. Le nuove immatricolazioni in marzo sono calate del 34% su base annua.

Secondo i dati pubblicati oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST), i veicoli immatricolati sono stati 26'636. Per quel che riguarda i mezzi privati, il calo è stato del 39% a 17'598 unità.

Particolarmente pesante la contrazione delle auto a benzina (-50%) e diesel (-43%). Scende anche l'elettrico (-17%). Crescono invece nettamente gli ibridi (+61%).

Prendendo in considerazione tutto il primo trimestre di quest'anno, la contrazione è del 19,5% a 76'152, con un -23% per i veicoli privati a 55'589.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.