Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente francese, François Hollande, plaude all'accordo per l'acquisto di Opel/Vauxhall da parte di Peugeot-Citroën-Ds.

KEYSTONE/EPA/YOAN VALAT

(sda-ats)

Il presidente francese, François Hollande, plaude all'accordo per l'acquisto di Opel/Vauxhall da parte di Peugeot-Citroën-Ds.

"Psa, il cui risanamento è oggi acquisito, dimostra di essere ormai in grado di contribuire al consolidamento del settore automobilistico in Europa", afferma in una nota diffusa a Parigi, sottolineando che con questa operazione le attività di Psa e Opel/Vauxhall "beneficeranno di marchi emblematici, di capacità di innovazione e di produzione rafforzate, come anche di una presenza complementare in Europa".

Inoltre, per Hollande, lo Stato francese ha fatto bene a dare "un sostegno decisivo a Psa fornendo la sua garanzia alla filiale bancaria del costruttore nel 2012 e poi entrando nel capitale nel 2014". Il capo dello Stato, che questa sera riceverà la cancelliera tedesca Angela Merkel, insieme con il premier Paolo Gentiloni e il presidente del governo spagnolo Mariano Rajoy a Versailles, plaude infine a "questa bella operazione e la nascita di un campione europeo dell'automobile".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS