Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le automobili diesel di nuova generazione emettono meno polveri fini rispetto alle vetture a benzina, dice uno studio.

KEYSTONE/KARL MATHIS

(sda-ats)

Le automobili a benzina contribuiscono maggiormente all'emissione di polveri fini rispetto ai moderni veicoli diesel con filtro antiparticolato. A questa conclusione sono arrivati i ricercatori del Paul Scherrer Institut (PSI) dopo misurazioni di laboratorio.

I risultati sono pubblicati su Scientific Reports. Nei gas di scarico vi sono molteplici sostanze nocive per la salute e l'ambiente. Tra queste, per esempio, le polveri fini contenenti carbonio, che possono provocare il cancro.

I ricercatori del PSI hanno misurato la produzione di queste polveri di undici auto a benzina e di sei diesel di nuova generazione a 22 gradi e a meno sette gradi: nel primo caso quelle emesse dalle vetture a benzina sono risultate dieci volte maggiori, nel secondo caso addirittura 62 volte. Gli autori dello studio precisano però che le emissioni dipendono fortemente dal luogo di misurazione, dagli anni del veicolo e dalla temperatura esterna.

I più grossi produttori di polveri fini rimangono le automobili diesel senza antiparticolato, indicano gli studiosi.

SDA-ATS