Navigation

Autostrade: Confederazione prevede nuove zone a 80 km/h

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 novembre 2011 - 16:13
(Keystone-ATS)

Su 400 chilometri di autostrade, invece dei 120 km/h l'Ufficio federale delle strade (USTRA) pianifica, a lungo termine, velocità temporaneamente ridotte a 80 km/h in funzione dell'intensità del traffico. La misura, che ha lo scopo di limitare le code, dovrebbe riguardare anche il Ticino.

La notizia diffusa ieri dalla trasmissione "10 vor 10" della televisione svizzerotedesca (SF) è stata confermata dal portavoce dell'USTRA Thomas Rohrbach. Questi ha sottolineato che si tratta di un piano a lungo termine.

La "limitazione dinamica" verrà introdotta a tappe e fra i tratti interessati potrebbe esserci il percorso tra Lugano e Mendrisio, ha dichiarato oggi all'ats Antonello Laveglia dell'USTRA.

Data la forte congestione nel Ticino meridionale, ha spiegato Laveglia, le autorità cantonali hanno chiesto all'USTRA di valutare la situazione per trovare possibili soluzioni. Non è quindi esclusa in futuro l'introduzione di segnaletica che, in funzione del numero di veicoli rilevati da appositi sensori, limiterebbe temporaneamente la velocità a 100 o a 80 km/h, ha affermato Laveglia, precisando tuttavia che si tratta ancora di un'ipotesi.

Sistemi completamente automatizzati di limitazione della velocità sono già presenti da anni su alcuni tratti autostradali: alla galleria del Baregg nel cantone di Argovia come anche nella regione di Berna e Losanna sensori misurano l'intensità del traffico. In questo modo secondo Rohrbach, le corsie sono meglio sfruttate assorbendo il 10% in più di traffico.

L'USTRA prevede che in 20 anni circa un quinto delle autostrade - 400 km - saranno permanentemente congestionate. "In questi tratti verrà sicuramente considerata l'introduzione di queste riduzioni temporanee del limite di velocità", ha detto alla televisione Erwin Wieland, vicedirettore dell'USTRA.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?