Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La compagnia australiana di bandiera Qantas, in difficoltà finanziarie, ha stretto un'alleanza con Emirates Airlines, che trasferisce il suo hub per i voli europei da Singapore a Dubai e mette fine a 17 anni di partnership con British Airways.

L'accordo, che attende l'approvazione delle autorità di regolamentazione, è stato annunciato oggi dal Ceo della Qantas Alan Joyce, che lo ha definito "il più significativo che la compagnia abbia mai firmato". L'intesa prevede l'abolizione dei voli per Francoforte, la condivisione dei punti frequent-flyer e l'accesso dei passeggeri Qantas alle sale riservate di Emirates negli aeroporti europei. Vi saranno voli quotidiani da Melbourne e da Sydney per Londra con scalo a Dubai, serviti da Airbus 380. In totale le due aerolinee assicureranno 98 collegamenti a settimana fra Australia e Dubai.

L'alleanza, di durata iniziale di 10 anni a partire da aprile 2013, fa parte di un piano di recupero della Qantas, che il mese scorso ha annunciato la prima perdita annuale da quando è stata privatizzata nel 1995. "È più di una condivisione di codici o di un accordo di servizi comuni", ha detto Joyce. "Si tratta del più vasto progetto di cooperazione mai intrapreso dalla Qantas con un'altra compagnia aerea".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS