Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Fondo di compensazione AVS, AI (invalidità) e IPG (perdita di guadagno) rinuncia a investire nelle derrate alimentari: lo ha deciso il consiglio di amministrazione, riferisce oggi la "NZZ am Sonntag".

"A causa della sensibilità politica rinunciamo alle materie prime nel segmento dei prodotti agricoli", si legge nel rapporto annuale, pubblicato in internet. Il fondo mantiene invece gli investimenti nei metalli preziosi e nei prodotti energetici.

Il cambio di strategia non avrà conseguenze di rilievo: lo scorso anno gli investimenti nelle materie prime sono stati pari a 500 milioni di franchi, ossia all'1,6% del totale, e solo nella misura del 41% interessavano prodotti agricoli.

La decisione segue la presentazione, nel marzo del 2014, di un'iniziativa popolare denominata "Contro la speculazione sulle derrate alimentari", lanciata da Gioventù socialista. In giugno le Camere federali hanno peraltro approvato una nuova legge che pone fine a questo tipo di speculazione mediante prodotti finanziari derivati, così come accade negli Stati Uniti e nell'Ue.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS