Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo lo smacco subito dall'11esima revisione dell'AVS, il Consiglio degli Stati ha approvato oggi i provvedimenti incontestati della riforma che dovrebbero entrare in vigore nel gennaio del 2012. Il dossier va al Nazionale.

"Il testo sottopostoci è di carattere tecnico", ha ricordato a nome della commissione Alex Kuprecht (UDC/SZ), precisando che questi adattamenti sono necessari dal momento che da anni le Camere marciano sul posto circa la necessità di rivedere in maniera incisiva questa assicurazione.

All'atto pratico, i versamenti all'AVS degli assicurati senza attività lucrativa non potranno superare più di 50 volte il contributo minimo. Tra i miglioramenti previsti dal legislatore figura anche la costituzione di un registro delle prestazioni complementari.

Nel corso del dibattito, il ministro della socialità Didier Burkhalter ha sottolineato che dopo la bocciatura dell'11esima revisione dell'AVS dello scorso autunno, il Consiglio federale ha messo da parte gli aspetti più controversi della riforma affinché potessero entrare in vigore almeno i miglioramenti tecnici previsti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS