Navigation

Avvistati in mare rottami aereo Cile scomparso

Il comandante dell'Aeronautica Eduardo Mosqueira KEYSTONE/AP/FERNANDO LLANO sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 12 dicembre 2019 - 08:33
(Keystone-ATS)

L'aeronautica militare cilena ha reso noto di aver avvistato in mare alcuni resti dell'aereo militare C-130 Hercules scomparso dai radar con a bordo 38 persone, 35 militari e tre civili, decollato da Punta Arenas e diretto in Antartide.

Lo riportano alcuni media cileni online. Ad avvistare i resti dell'aereo è stata una nave, impegnata nelle massicce ricerche messe in campo dopo la scomparsa del velivolo. A darne l'annuncio è stato il comandante dell'Aeronautica Eduardo Mosqueira, secondo il quale i resti avvistati potrebbero essere parte dei serbatoi di carburante del C-130 scomparso.

Nelle operazioni di ricerca sono impegnati otto Paesi, con una mobilitazione di una ventina fra aerei e unità navali e 800 militari di Aeronautica e Marina cileni, ma anche stranieri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.