Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nei primi tre mesi del 2014 Axa Winterthur ha registrato una flessione del volume d'affari complessivo del 6,8% a 7,36 miliardi di franchi. Stesso calo per i premi incassati, a 7,33 miliardi, ha comunicato oggi l'assicuratore controllato dalla francese Axa.

Nell'assicurazione vita il volume dei premi è diminuito dell'11,2% a 4,62 miliardi di franchi. Il motivo è da ricercare in una contrazione delle nuove stipulazioni nell'assicurazione completa (offerte di casse pensione in cui il datore di lavoro non si assume i rischi derivati dagli investimenti). "Il 2012 e il 2013 sono stati davvero anni record per l'assicurazione completa. Adesso, nel primo trimestre 2014, si manifesta l'attesa flessione", spiega il responsabile Vita di AXA Winterthur Thomas Gerber, citato nella nota.

Nell'assicurazione danni la raccolta premi è cresciuta dell'1,6% a 2,75 miliardi di franchi. Rispetto agli anni passati, indica il responsabile della divisione Andreas Krümmel, un andamento particolarmente positivo è stato registrato dagli affari con i clienti commerciali.

A livello di gruppo la raccolta premi è diminuita dell'1% a 28,5 miliardi di euro, soprattutto a causa di effetti monetari (+2% senza di essi), ha annunciato ieri sera Axa.

SDA-ATS