Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le aziende a fianco di Barack Obama nella lotta al cambiamento climatico: 68 fra le big mondiali hanno firmato l"American Business Act on Climate Change Pledge', impegnandosi ad agire più aggressivamente contro l'inquinamento.

Fra le aziende firmatarie ci sono Johnson & Johnson, Procter & Gamble, Nike e Ikea, che si vanno ad aggiungere alle originarie 13 firmatarie. Grandi assenti sono ExxonMobile e Chevron.

Obama si augura con l'appoggio di aziende che hanno una capitalizzazione di mercato complessiva di 5'000 miliardi di dollari di facilitare il raggiungimento di un accordo globale a Parigi.

L'appoggio delle aziende globali arriva mentre il clima continua a essere un tema che divide i repubblicani, inclusi i candidati alle elezioni, molti dei quali sono critici nei confronti di Obama e delle modalità che usa per aumentare il consenso sulla lotta al clima.

Le 81 aziende che hanno firmato l'impegno di Obama sul clima rappresentano il 30% delle 50 maggiori aziende americane, e contano su 9 milioni di dipendenti. "Se si guarda a dove hanno sede, ai loro clienti e ai loro dipendenti, è evidente che queste aziende rappresentano l'America, una gran parte dell'America, inclusa quella repubblicana" afferma un esponente dell'amministrazione americana.

L'impegno delle aziende sul clima rappresenta l'ultimo esempio della loro discesa in campo su temi che ritengono importanti per i consumatori.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS