Navigation

Aziende svizzere si aspettano economia stabile, studio CS

Le aziende svizzere si aspettano un'evoluzione stabile dell'economia per il 2020. Immagine d'archivio. KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 gennaio 2020 - 10:22
(Keystone-ATS)

Le aziende svizzere si aspettano un'evoluzione stabile dell'economia per il 2020. Anche l'euro è atteso a un tasso piuttosto costante appena sotto 1,10 franchi, mostra uno studio di Credit Suisse effettuato fra 1280 società.

Il settore dei servizi si dimostra piuttosto ottimista, si legge in un comunicato odierno della grande banca. In tale ramo il 34% si aspetta un indebolimento dell'economia, quota che sale al 41% nell'industria. In generale gli intervistati (52%) si attendono un aumento del PIL stabile e solo l'11% crede che ci sarà una crescita maggiore.

Anche dal punto di vista dei tassi la maggioranza (52%) non si aspetta grandi variazioni e quello guida della Banca nazionale svizzera (BNS) è previsto invariato a -0,75% per la fine dell'anno. Il 26% si attende almeno un taglio e il 22% un rialzo.

A causa dell'indebolimento dell'industria globale non ci si aspetta un rafforzamento dell'euro. Anche riguardo alla sterlina vige scetticismo: secondo le aziende si attesterà a 1,21 franchi. Più stabili invece le previsioni per il dollaro.

Circa il 43% delle società ricorre a coperture contro i rischi valutari. La quota di aziende importatrici che utilizza tali coperture è più alta rispetto a quella delle aziende esportatrici (47% contro il 40%). Le imprese dedite sia all'import che all'export presentano la quota più elevata di copertura del rischio (67%).

Al sondaggio, condotto online tra il 23 settembre e il 8 novembre il 2019, hanno partecipato 1280 clienti commerciali di Credit Suisse, dalle ditte individuali fino alle grandi aziende con oltre un miliardo di franchi di fatturato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.