Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I baby-boomers, gli ex adolescenti degli anni Sessanta e Settanta quando tutto era una sperimentazione, dall'LSD all'amore libero, stanno tornando ad usare droghe illegali in gran quantità. E come da ragazzi finiscono troppo spesso ai Pronto Soccorso per overdose, o per più banali effetti collaterali delle sostanze stupefacenti, mal tollerate alla loro più avanzata età.

Gli ultimi dati pubblicati oggi dal National Institute of health Usa (Nih) rivelano un impennata appunto nelle visite alle 'Emergency room' degli ospedali in seguito al consumo di mariiuana, cocaina, eroina. Nel 2009 i Pronto Soccorso hanno trattato il 200% in più di pazienti tra i 50 ed i 60 anni per abusi di droghe rispetto al 2004. Nel 2010 circa 2,5 milioni di persone nella stessa fascia di età hanno ammesso di aver usato droghe illegali nel mese precedente ai questionari dei ricercatori.

Secondo Gayathry Dowling, direttore delle politiche sugli abusi di droghe dell'Nih, "Molti baby-boomers hanno usato droghe da giovani e ciò rimane un fattore di rischio per il resto della vita. Per loro è piu;' facile tornare ad usare queste sostanze rispetto a chi non lo ha mai fatto".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS