Navigation

Bahrein: migliaia in piazza chiedono riforme politiche

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 giugno 2011 - 19:33
(Keystone-ATS)

Migliaia di cittadini del Bahrein sono scesi in piazza oggi nel piccolo emirato del Golfo Persico per chiedere riforme politiche. Si tratta dell'ennesima manifestazione indetta da marzo dalla popolazione che è in maggioranza sciita, contro la gestione del potere da parte della famiglia al Khalifa, sunnita.

Il governo accusa gli attivisti di essere manovrati dall'Iran, sciita, ma gli oppositori hanno sempre negato qualsiasi ingerenza esterna all'origine delle loro proteste.

La manifestazione, annunciata in anticipo, non è stata autorizzata dal governo ma la polizia non è intervenuta per fermare le circa 10.000 persone che partecipano al raduno, tuttora in corso nel distretto sciita di Saar, nell'ovest della capitale Manama.

La situazione nel Paese resta molto instabile. Tant'è che ieri gli organizzatori del Gran Premio del Bahrein di Formula 1, rinviato in febbraio a causa degli scontri, hanno annunciato la loro definitiva rinuncia ad ospitare per questa stagione la prova del Mondiale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.