Navigation

Bahrein: nuovi scontri vicino a circuito Formula 1

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 aprile 2012 - 10:08
(Keystone-ATS)

In Bahrein decine di manifestanti si sono scontrati nella notte con la polizia nei villaggi sciiti attorno al circuito di Formula 1 dove sono in programma le qualifiche per il Gran Premio.

Scandendo slogan contro il re Hamad e per la liberazione dell'attivista sciita Abdulhadi al-Khawaj, gli oppositori sono scesi in piazza venerdì notte a Damistan, Karzakkan, Malkiya e Sadad, che distano meno di quattro chilometri dalla pista di Sakhir.

I manifestanti hanno dato fuoco a copertoni. Alcuni, tra cui diverse donne, indossavano maschere e vesti bianche con la scritta "Sono il prossimo martire". I poliziotti hanno sparato gas lacrimogeni per disperdere le proteste e gli attivisti sciiti hanno risposto in alcuni casi con il lancio di sassi e bottiglie molotov. Non ci sono notizie di feriti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?