Navigation

Skiplink navigation

Balcani: nuovo incontro a tre per creare "piccola Schengen"

Questa sera si è aperto un nuovo incontro a tre fra il presidente serbo Aleksandar Vucic (foto) e i premier macedone e albanese, Zoran Zaev e Edi Rama, per discutere sul progetto di creazione di uno spazio economico comune. KEYSTONE/AP/DARKO VOJINOVIC sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 novembre 2019 - 21:11
(Keystone-ATS)

A Ohrid, nel sud della Macedonia del Nord, si è aperto stasera un nuovo incontro a tre fra il presidente serbo Aleksandar Vucic e i premier macedone e albanese, Zoran Zaev e Edi Rama, per discutere sul progetto di creazione di uno spazio economico comune.

L'intenzione è di abolire ostacoli e barriere, al fine di facilitare gli scambi e di favorire l'afflusso di capitali e investimenti nella regione balcanica.

Una prima riunione a tre su tale progetto - proposto dal presidente Vucic che lo ha denominato una "piccola Schengen'" - si era tenuta un mese fa a Novi Sad, nel nord della Serbia.

L'incontro di Ohrid, la località di villeggiatura sul lago omonimo, proseguirà domani, e sarà seguito da una riunione allargata anche ad altri leader regionali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo