Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TOKYO - Il tribunale distrettuale di Tokyo ha condannato oggi Peter Bethune, l'ex attivista della Sea Shepherd, l'associazione che si batte contro la caccia alle balene, a due anni di reclusione con la sospensione della pena di 5 anni, per l'accusa di aver ostacolato le attività della flotta di baleniere giapponesi nell'oceano Antartico.
Bethune, neozelandese di 45 anni, incriminato ad aprile, si era dichiarato colpevole di quattro dei cinque reati contestati dalla procura, come intrusione e assalto, ostruzione di attività e distruzione di proprietà.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS