Navigation

Bambini presto autorizzati a circolare in bici sui marciapiedi

In base ai piani del governo la regola varrà per i bambini di al massimo dodici anni. Keystone/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 gennaio 2020 - 09:56
(Keystone-ATS)

La Confederazione intende concedere ancora quest'anno la controversa autorizzazione per i bambini di circolare in bicicletta sui marciapiedi. Lo riferiscono oggi i giornali del gruppo Tamedia.

"Secondo ogni probabilità" il cambio di sistema dovrebbe essere attuato ancora nel 2020, riferiscono i giornali citando un portavoce dell'Ufficio federale delle strade (USTRA). Manca per ora una decisione in materia da parte del Consiglio federale, che può introdurre il cambio di regime tramite ordinanza. In base ai piani del governo finora noti la regola varrà per i bambini di al massimo dodici anni. L'obiettivo è di accrescere la sicurezza per gli utenti della strada più inesperti.

Attualmente i bambini possono circolare sui marciapiedi solo con "mezzi simili a veicoli", ossia "mezzi di spostamento muniti di ruote o rotelle che vengono azionati dalla sola forza fisica dell'utente, come pattini a rotelle, pattini in linea, monopattini o velocipedi per bambini". Con vere biciclette possono viaggiare sui marciapiedi solo qualora ciò sia esplicitamente concesso e segnalato nell'ambito della messa in sicurezza del percorso casa-scuola.

Nella procedura di consultazione conclusa quasi un anno fa le organizzazioni a difesa dei pedoni avevano criticato la misura, sostenendo che le biciclette sui marciapiedi metterebbero a rischio i passanti e in particolare i bambini piccoli. Il timore è che anche adulti viaggino sui marciapiedi senza rendersi conto che per loro è vietato. I partiti di governo e l'organizzazione Pro Velo avevano sostanzialmente reagito positivamente.

Oltre a tale cambio di sistema, il Dipartimento dei trasporti prevede tutta una serie di misure per migliorare il flusso del traffico e la sicurezza, tra cui il permesso per i ciclisti di svoltare a destra in determinati luoghi mentre il semaforo è rosso, l'autorizzazione a superare a destra sulle autostrade e l'obbligo di formare un corridoio di emergenza in caso di incidenti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.