Navigation

Banca Migros: risultati positivi nonostante pandemia

Risultati positivi nel primo semestre nonostante la pandemia di coronavirus. KEYSTONE/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 luglio 2020 - 09:56
(Keystone-ATS)

Nonostante un contesto difficile dovuto alla pandemia di coronavirus, la Banca Migros ha archiviato il primo semestre del 2020 con risultati giudicati positivi.

L'utile semestrale è diminuito del 4,8% rispetto all'anno record 2019, con un risultato operativo di 153 milioni.

A titolo cautelativo, precisa una nota odierna dell'istituto, la direzione ha proceduto a rettifiche di valore dei crediti aziendali.

Le conseguenze della crisi si sono manifestate su diversi fronti, tra l'altro sui depositi della clientela, diminuiti a causa dei movimenti dei prezzi di mercato. Il numero dei mandati di gestione patrimoniale è aumentato invece del 10,8%, continuando quella crescita positiva nell'attività d'investimento dei periodi dell'anno precedente.

Sia nel settore aziendale che in quello dei clienti privati, Banca Migros ha mantenuto invariata la sua politica dei rischi improntata alla cautela. Nei crediti privati, ciò ha significato un un calo del volume del 4,4% a 900 milioni. Come ulteriore misura di prevenzione dei rischi, nel primo semestre Banca Migros ha costituito singole rettifiche di valore per un totale di 9,3 milioni.

Alla fine del primo semestre i depositi della clientela sono aumentati del 4,3% attestandosi a 37 miliardi. I crediti ipotecari hanno rappresentato la stragrande maggioranza dei prestiti, con un volume in crescita dell'1,8% a 39 miliardi.

Nel settore della clientela aziendale gli anticipi fissi e i prestiti sono aumentati del 10% a 886 milioni e il volume del leasing di beni d'investimento sono saliti del 9,6% a 148 milioni.

Le rettifiche di valore nel settore aziendale per eventuali perdite dovute al coronavirus hanno ridotto il risultato netto delle operazioni su interessi del 3,8% a 236 milioni. Il risultato delle operazioni in commissione è invece aumentato del 6,9% a 52,9 milioni poiché per le transazioni di borsa gli investitori si sono avvalsi maggiormente dei mercati azionari volatili.

I costi operativi sono progrediti dell'1,4% a 152 milioni. Al netto di ammortamenti, accantonamenti e perdite, il risultato operativo si è attestato a 153 milioni (-2,5% su un anno).

Per il resto dell'esercizio, Banca Migros prevede che le banche centrali manterranno i tassi d'interesse bassissimi ancora per un certo periodo di tempo, esercitando così una pressione costante sui margini nel settore bancario.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.