Navigation

Banca Mondiale: Malpass avverte, la crescita rallenta

Il presidente della Banca Mondiale David Malpass. KEYSTONE/EPA/HAYOUNG JEON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 ottobre 2019 - 07:21
(Keystone-ATS)

La crescita mondiale potrebbe deludere e risultare inferiore al +2,6% previsto in giugno.

A lanciare l'allarme è il presidente della Banca Mondiale, David Malpass, secondo cui il rallentamento è legato alla "Brexit, alla recessione in Europa e all'incertezza commerciale".

A questo si aggiunge - ha spiegato - la debole crescita degli investimenti nelle economie in via di sviluppo. In questo contesto di crescita debole è essenziale che i paesi in via di sviluppo si attrezzino con "riforme strutturali ben delineate".

Per molti paesi questo vuol dire "aprire i loro mercati e consentire ai prezzi di essere determinati dalle forze di mercato". ha messo in evidenza Malpass.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.