Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Retribuzioni in crescita nel 2009 per i vertici della Banca nazionale svizzera (BNS). I tre membri della direzione hanno ricevuto ciascuno oltre un milione di franchi. È quanto risulta dal Rapporto di gestione pubblicato oggi.
Il presidente della direzione Jean-Pierre Roth, ritiratosi a fine anno, ha ottenuto 1,22 milioni di franchi, quasi 160'000 in più del 2008. Visto che per i sei mesi successivi alla sua uscita dall'istituto di emissione non può lavorare per una banca, a Roth spetta inoltre un'indennità supplementare pari a sei mesi di stipendio. Ha beneficiato inoltre di una buonuscita per 71'000 franchi.
Agli altri due membri - Philipp Hildebrand e Thomas Jordan - sono andati 1,02 milioni di franchi ciascuno, circa 36'000 franchi in più dell'anno precedente.
La rimunerazione di Hansueli Raggenbass, presidente del Consiglio di banca, si è attestata a 150'600 franchi, 20'600 in più del 2008. Complessivamente gli undici membri del Consiglio hanno ricevuto 701'200 franchi, contro 576'400 franchi l'anno prima.

SDA-ATS