Navigation

Banche: stress test; Bruxelles, subito misure per le deboli

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 luglio 2011 - 19:51
(Keystone-ATS)

"Le banche bocciate e quelle che hanno dimostrato consistente debolezza devono prendere tutte le misure necessarie per rinforzare la loro posizione": è quanto affermano il commissario Ue agli Affari economici, Olli Rehn, e quello al Mercato Interno, Michel Barnier, in un comunicato dopo la pubblicazione degli stress test sulla banche Ue.

"La maggior parte delle banche Ue è ora più forte e in grado di resistere meglio agli choc", dicono i commissari, spiegando che i test di quest'anno sono "più rigidi dei precedenti, la definizione di capitale più stretta, gli scenari di choc più severi e sono più trasparenti perché illustrano anche l'esposizione sul debito sovrano".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?