Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Banche: Ue; alzare requisiti, ma rischia di frenare ripresa

BRUXELLES - Imporre alle banche requisiti di capitale più severi e nuovi standard di liquidità è necessario, ma senza una valutazione del loro impatto sull'economia reale rischia di produrre un'ulteriore stretta creditizia e di frenare la già difficile ripresa. È quanto afferma la Commissione europea in un documento di lavoro sui possibili ulteriori cambiamenti da apportare alla direttiva comunitaria sui requisiti di capitale delle istituzioni finanziarie.
"La Commissione - si legge - è ben consapevole che l'effetto cumulativo delle misure contemplate, dai nuovi requisiti di capitale ai comuni standard di liquidità per le banche e le società di investimento, potrebbe essere sostanzioso e avere implicazioni sulla capacità delle banche di fornire prestiti all'economia reale. Così - prosegue il documento - sebbene una stretta delle regole è necessaria, come chiaramente dimostrato dalla crisi, c'è il rischio che imporre più elevati requisiti di capitale e nuovi standard di liquidità mentre il sistema è ancora debole potrebbe rallentare la ripresa dell'economia".
Per questo la Commissione europea, che sta lavorando alle nuove regole insieme al Comitato di Basilea, ha invitato il Comitato dei supervisori bancari europei (Cebs) a realizzare uno studio sull'impatto dell'insieme delle nuove misure. "Da questa valutazione - si legge - dipenderà il rinvio o meno delle misure a quando la ripresa sarà più consolidata".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.