Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Banche cantonali nel primo semestre: utile in calo

Nel primo semestre le 24 banche cantonali hanno registrato nell'insieme un utile di 1,3 miliardi di franchi, in calo del 2,4% rispetto allo stesso periodo 2011.

I ricavi sono invece cresciuti del 3,3% a 4,35 miliardi, ha indicato oggi l'Unione delle banche cantonali svizzere (UBCS), che si dice soddisfatta delle cifre. I depositi della clientela sono progrediti del 3,2% a 312,7 miliardi. I prestiti ipotecari sono aumentati del 2,4% a 295,9 miliardi di franchi.

I proventi delle operazioni su interesse hanno fruttato 2,73 miliardi di franchi, un dato in aumento del 2,3%. L'erosione dei margini pone sfide a numerosi istituti, osserva l'UBCS.

Il risultato delle operazioni in commissione e delle prestazioni di servizi è in flessione del 3,6% a 1,01 miliardi di franchi. Il prodotto delle operazioni di negoziazione ha segnato un balzo del 25,4% a 486 milioni.

Sul bilancio semestrale ha inciso un versamento unico da parte della Banca cantonale di Zurigo alla propria cassa pensione. Senza tale fattore, gli oneri del personale sarebbero aumentati solo dell'1,5% e non dell'11,8%, si legge nella nota diramata oggi.

Per l'intero esercizio corrente, gli istituti si dicono "prudentemente ottimisti". Prevedono di realizzare un utile netto più o meno sui livelli del dato del 2011 (2,7 miliardi di franchi).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.