Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel periodo compreso tra il 2001 e il 2011, le società assicurative hanno contribuito maggiormente alla creazione di valore aggiunto rispetto alle banche, che hanno registrato una stagnazione. È quanto indica un opuscolo reso noto dalla Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali (SFI).

Nei dieci anni considerati, il contributo delle assicurazioni al PIL è raddoppiato passando da 12,4 a 25,7 miliardi di franchi, mentre per quanto riguarda le banche l'aumento è stato di "soli" due miliardi (da 32,8 miliardi del 2001 a 34,8 miliardi del 2011). Per la SFI, quest'ultimo dato si spiega essenzialmente con la recente crisi finanziaria.

Solo nel 2011, l'incremento del contributo delle società assicurative alla ricchezza nazionale è stato del 10,3%. Benché tale partecipazione sia elevata se confrontata alla media europea, questa percentuale rimane ben al di sotto del caso lussemburghese, dove il contributo di banche e assicurazioni insieme supera il 28%.

Rimanendo alle assicurazioni, nonostante l'incremento della loro performance, i posti a tempo pieno creati sono scesi nel periodo in rassegna di circa 8 mila unità, scrive la SFI. Ciò non è il caso invece dei fornitori di servizi finanziari, settore nel quale l'organico è salito di 7 mila unità.

Quanto alle entrate fiscali (calcolato su un periodo più breve), il contributo delle banche è diminuito da 5 miliardi nel 2006 a 1,2 miliardi nel 2010.

Le statistiche raccolte dalla SFI riflettono anche il processo di fusioni che ha contraddistinto le banche nell'ultimo decennio, con il numero di attori sceso de 369 nel 2001 a 312 dieci anni più tardi. A causa della mondializzazione, inoltre, è salito il numero di succursali di banche estere (+7).

Benché le banche regionali tendano ad espandersi, la piazza finanziaria elvetica rimane dominata da UBS e Credit Suisse, che insieme formano oltre quasi il 50% dei bilanci. Le banche cantonali pesano per un 16% e le banche Raiffeisen per un 6%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS