Navigation

Banche svizzere rifiutano corresponsabilità evasione

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 febbraio 2010 - 14:31
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Le banche elvetiche respingono le accuse di agevolare attivamente l'evasione fiscale. Il Credit Suisse, ad esempio, raccomanda ai propri clienti di fare di tutto per legalizzare eventuali patrimoni "in nero", ha indicato oggi il portavoce Marc Dosch.
Anche la Banca cantonale di Zurigo e la Julius Bär evitano di maneggiare denaro sporco, consigliando immediatamente ai nuovi clienti di regolarizzare tali fondi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.